Is Mortorius: Interventi per la conservazione e il miglioramento dell’accessibilità nell’area costiera del comune di Quartu Sant’Elena

Is_MortoriusagenziaL’Agenzia Conservatoria delle Coste della Sardegna ha coinciliato divertimento e cultura, migliorando l’accessibilità nell’area costiera di Is Mortorius, creando percorsi for all e migliorando il sistema informativo.

L’area pilota individuata per la realizzazione delle attività di progetto dalla Conservatoria delle coste è la Provincia di Cagliari.

Le principali attività che la Conservatoria si è impegnata a portare avanti sono:

  1. intervento per il miglioramento dell’accessibilità nell’area di conservazione costiera di Is Mortorius nel Comune di Quartu  Sant’Elena che è in fase di realizzazione;
  2. realizzazione cartellonistica di sicurezza, omogenea a livello di partenariato e contente segnali codificati dalla normativa ISO 20712-1 “Water safety signs and beach safety flags”;
  3. implementazione dati dell’App (sviluppata dal capofila), che verrà alimentata anche attraverso la banca dati relativa all’area pilota del partner Conservatoria delle coste.

Nell’ambito dell’attività di miglioramento dell’accessibilità nell’area di Is Mortorius, i lavori sono stati avviati a maggio 2015, e sono tutt’ora in corso di realizzazione.

L’Agenzia Conservatoria delle Coste della Sardegna in collaborazione con i partner di progetto, durante P.E.R.L.A., ha definito lo standard grafico di cartelli di sicurezza e ne ha sperimentato l’installazione lungo la costa della Provincia di Oristano.

La cartellonistica ha l’obiettivo di informare i bagnanti e renderli consapevoli dei possibili pericoli presenti lungo la fascia costiera: forti correnti ed elevata altezza dell’onda, instabilità falesie, area soggetta a crolli improvvisi, etc. La chiarezza della segnaletica è garantita attraverso il rispetto della normativa ISO 20712-1 di riferimento e l’illustrazione in lingua sia italiana che inglese.

Per valorizzare e capitalizzare questa esperienza, nell’ambito di I-Perla, la Conservatoria ha avviato una collaborazione con i Un esempio di cartello di sicurezza realizzato per il Comune di CagliariComuni costieri della Provincia di Cagliari che hanno aderito all’iniziativa, per replicare l’attività di segnalazione dei pericoli presenti lungo i litorali.

Questa iniziativa è una delle azioni previste all’interno del Progetto, indirizzate al miglioramento delle condizioni di sicurezza complessiva e della fruibilità delle zone costiere dell’area transfrontaliera.

Sono in fase di realizzazione 57 cartelli di sicurezza che rispettano gli standard tecnici stabiliti durante il progetto PERLA. L’attività ha previsto una fase di concertazione tra la Conservatoria delle coste e i tecnici dei Comuni che hanno aderito all’iniziativa: il Comune di Domus De Maria, Teulada, Cagliari, Quartu Sant’Elena, Sinnai e Villaputzu, i quali hanno provveduto ad effettuare una ricognizione delle esigenze di segnalazione dei pericoli presenti, ciascuno per il proprio territorio di competenza, e dei punti di posizionamento della cartellonistica.

Per quanto riguarda l’attività di sviluppo dell’App, la Conservatoria delle coste rende disponibili le 57 schede di raccolta informazioni, all’interno delle quali si possono reperire i dati georiferiti riguardanti le spiagge oggetto di intervento del Progetto, nelle quali verrà installata la cartellonistica di sicurezza.

Documenti consultabili

Relazione tecnica generale

Relazione tecnica – sistemazione strada

Comments are closed